Spesso, la burocrazia è talmente lunga che richiedere un prestito e finanziamento diventa davvero un’impresa possibile, ma come fare per poter ottenere un prestito senza dover mostrare obbligatoriamente la propria busta paga? Infatti, se non si hanno particolari garanzie per l’erogazione del credito, molti istituti di credito tendono a negare il consenso per erogare un prestito in favore di questi soggetti. Qualora quindi non ci sia una busta paga o un contratto di lavoro che funga da garanzia per il prestito, di solito viene utilizzato come garanzia un bene immobile di proprietà. Quando gli istituti di credito si trovano davanti a questa situazione, solitamente richiedono come garanzia l’ipoteca su un bene immobile di proprietà per avere in cambio l’erogazione di una certa liquidità. Questa soluzione dell’ipoteca in cambio di liquidità viene chiamata mutuo di liquidità. Oppure, un altro modo per ottenere una prova di reddito costante, sarebbe presentare regolare contratto di affitto che attesti in questo modo un reddito continuato nel tempo in base al contratto. Infatti, l’istituto di credito vede l’affitto come un’entrata continuata nel tempo, ed è così sufficiente come garanzia per ottenere un prestito senza esibire la busta paga. Ovviamente, una cosa importante di cui si deve tenere conto è che la somma richiesta deve essere proporzionale all’affitto che si percepisce ogni mese. Un altro modo per ottenere un prestito senza busta paga, anche se non c’è un regolare contratto di lavoro, oppure non ci sono garanzie reddituali di nessun tipo, è sufficiente che colui che lo richiede sia un correntista cioè abbia un regolare conto corrente presso una banca da diversi anni e che si siano fatti nel corso di questi anni dei continui versamenti su questo conto, per esempio nel caso di persone che ricevono il proprio stipendio in nero. Il prestito e finanziamento senza busta paga è possibile ma bisogna saper dare lo stesso delle garanzie per ottenerlo.