Culla di civiltà antichissime, la Sicilia è una terra ricca di storia e di suggestioni, piena di angoli misteriosi da scoprire, densa di sapori, colori indescrivibili. Un territorio molto esteso, che richiede di essere visitato in più tappe, magari cominciando con romantico week end nel suo capoluogo: Palermo. Durante il Regno delle Due Sicilie, Palermo era seconda per importanza solo a Napoli, città capitale, e come tale trasuda in ogni sua pietra, la ricchezza che fu, la storia, la solennità. In un week end non sarà possibile certo visitarla tutta, ma sicuramente possiamo farci un’idea di massima: la prima tappa sarà il Palazzo dei Normanni, dove ci incanteremo a guardare i mosaici della Cappella Palatina, i sontuosi giardini e la chiesa monumentale di S.Giovanni degli Eremiti. Dopo una breve pausa, magari a base di pane e panelle, tipico streetfood palermitano, partiamo alla volta della Cattedrale e perdiamoci nella bellezza di Piazza Pretoria, anche detta ‘della vergogna’, per via delle sue statue nude ma in atteggiamento pudico. Dopo una breve pausa in hotel concediamoci una fantastica cena tipica. Il secondo giorno di soggiorno è dedicato alla visita delle zone popolari: la kalsa, quartiere multietnico e il mercato della Vucciria, già immortalato dal pittore Renato Guttuso.

 

Dopo esserci persi tra i sapori e i colori, e dopo aver fatto una sosta in un bed and breakfast di palermo concediamoci una sosta all’antica FocacceriaS.Francesco. il tempo scorre e dopo una passeggiata nelle fantastiche ville palermitane per ammirare alberi e piante di rara bellezza, è la volta di partire per l’aeroporto dove ci attende un volo per Venezia, la capitale del romanticismo per eccellenza. Circondata dall’acqua e da architetture che sembrano fatte di merletto, Venezia ci incanterà con le sue abitazioni sbilenche, il suo ritmo frenetico, il dolce rumore dell’acqua che lambisce i canali. Prima di perdersi per le sue calli, non possiamo non dedicare qualche ora del nostro tempo alla visita della fantastica piazza S.Marco, della sua chiesa, dei suoi portici, sotto i quali, è sempre possibile sentire il suono di un violino che ci invita in uno dei caffè storici di eleganza raffinatissima e che renderà speciale ed unica la nostra visita alla città più romantica del mondo